Pagina 3 di 11 primaprima 1234567 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 31 a 45 su 164

Discussione: Per Cono e tutti

  1. #31
    Quote Originariamente inviata da Il gatto Visualizza il messaggio
    Paradossalmente sembra che a determinare l'irrigidimento della situazione siano stati proprio i comunisti che optarono per la linea dura di resistenza alle br per dare un segnale politico di contrasto al terrorismo che era di colore rosso quindi richiedeva una loro presa di posizione, ciò obbligò la dc a non essere da meno, gli usa facevano gli osservatori e la sorte di moro fu segnata.

    I russi non avrebbero mai accettato che un partito comunista occidentale riuscisse in un intento simile come poteva essere il compromesso storico per il semplice fatto se funzionava come presumo avrebbe funzionato sarebbe stata una eclatante dimostrazione che la dittatura sovietica non avrebbe avuto motivo di continuare. gli U.S.A. non sono stati propriamente degli asettici spettatori lo dimostra il lavoro svolto dalla C.I.A. coinvolta in vicende ancora da chiarire nella strategia della tensione in Italia. Siccome gli Stati Uniti non è la prima volta che si trovano coinvolti in simili strategie internazionali, cominciando dalla Germania a reinserire ex gerarchi nazisti nei gangli sensibili del nuovo stato tedesco in funzione anti russa poi se avessero ancora le mani lorde di sangue quello era di fronte agli interessi U.S.A solo un dettaglio. Idem il comportamento nell'Italia del dopo guerra. Con questo non voglio dire è giusto o sbagliato nel medio o lungo tempo una simile strategia, mi attengo esclusivamente ad un dato di fatto. Gatto gli U.S.A. non sono mai stati osservatori il sud america ne sa qualcosa, come non sono stati osservatori i l'Unione Sovietica e alcuni paesi appartenenti all'ex Patto di Varsavia ne hanno fatto le spese

  2. #32
    Quote Originariamente inviata da Il cavaliere nero Visualizza il messaggio
    Si,scusa ero io a non aver capito. (Come mai il gen Dozier fu liberato dai Nocs dopo 40 giorni? Forse perchè B.R. e Usa avevano,nel caso Moro interessi convergenti?)
    che dimostra
    Cavaliere Nero oltre il caso Dozier che testimonia quando il potere ha un'interesse si attiva in maniera molto dinamica, ma non solo il caso Dozier il sequestro da parte delle B.R. dell'assessore regionale della Campania Ciro cirillo fu seguito con particolari trattative dalla D.C. per poterlo liberare. Dipende da dei periodi e contesti storici in certe circostanze alcune persone rendono più da da morte che da vive.

  3. #33
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Registrato dal
    17/07/06
    residenza
    Empoli
    Messaggi
    44,090
    Quote Originariamente inviata da Durante Visualizza il messaggio
    Avere diverse realtà di pensiero in un movimento e in particolar modo in un partito importante non è sbagliato. Ma siccome la natura del P.D. non è come si stava evolvendo con il processo del compromesso storico di Berlinguer e di Moro che poi è stato drammaticamente interrotto. Con questo anche se fosse andato in porto l'accordo con i due esponenti politici di allora non sarebbe stato del tutto indolore, però il filtraggio che sarebbe dovuto accadere avrebbe fatto si che la futuristica unione D.C.-P.C.I. dopo aver metabolizzato le dovute scissioni dei due partiti avrebbe avuto un consenso notevole nel proprio elettorato, forse con qualche mal di pancia ma poi tutto si stabilizzava. D'altronde tutte le partorienti più o meno hanno il loro travaglio. Come già detto altre volte questa unione del P.D. è stata una forzatura perchè è nata da due partiti che per dinamiche diverse sono implosi. Quindi siamo ben distanti dai propositi di intenti, non c'è stato una preparazione ne culturale ne ideologica per far si che la cosa funzionasse. Riconosco che nel P.D. ci sono persone provenienti dai due schieramenti validi, ma perchè un motore funzioni necessita che tutte le componenti del motore stesso siano funzionanti. Non mi sembra che al momento sia così.
    Infatti non lo è, Durante. E il lavoro da fare è apparentemente ciclopico. Ma siamo in mezzo ad un guado: Tornare indietro non si può, secondo me.
    amate i vostri nemici

  4. #34
    Quote Originariamente inviata da Durante Visualizza il messaggio
    che dimostra
    Cavaliere Nero oltre il caso Dozier che testimonia quando il potere ha un'interesse si attiva in maniera molto dinamica, ma non solo il caso Dozier il sequestro da parte delle B.R. dell'assessore regionale della Campania Ciro cirillo fu seguito con particolari trattative dalla D.C. per poterlo liberare. Dipende da dei periodi e contesti storici in certe circostanze alcune persone rendono più da da morte che da vive.
    Infatti Moro non fu assassinato solo dalle B.R.

  5. #35
    Quote Originariamente inviata da conogelato Visualizza il messaggio
    Infatti non lo è, Durante. E il lavoro da fare è apparentemente ciclopico. Ma siamo in mezzo ad un guado: Tornare indietro non si può, secondo me.
    La riuscita di questa unione come sappiamo dipende se riusciranno a superare i personalismi e le correnti partitiche dell'ex Margherita e dell' ex P.D.S. e se verrà tenuto conto delle necessità primarie che ha estremamente bisogno il mondo del lavoro e nel sociale e soprattutto se riusciranno a far si che le pastoie burocratiche siano più leggere e questo dipende da un solo fattore, abbandonare nel limite del possibile il clientelismo che è talmente dannoso da equipararlo ad un tumore con vaste metastasi che uccide lo sfortunato portatore. Non so se riusciranno. Io mi misuro con un semplice parametro: La nostra esistenza è talmente breve che a volte non riusciamo nemmeno a vedere i risultati delle nostre scelte, quindi quello che c'è da tenere conto è che il nostro avido comportamento ha un peso maggiore del nostro labile ciclo biologico. Non desidero dichiararmi pessimista ma un'ottimista informato, è un modo come un'altro per rimandere con i piedi per terra.
    Ultima modifica di Durante; 22-08-2012 a 13:42

  6. #36
    c'è da tenere conto è che il nostro avido comportamento ha un peso maggiore del nostro labile ciclo biologico.
    A risolvere tale problema ci dovrebbero pensare le regole del gioco che fanno coincidere l'interesse personale con l'interesse del sistema.
    Tanto per rendere l'idea qua le assunzioni le fa il capo del personale e poco gli frega assumere rape che finiscono a far danno altrove, o fare assunzioni in eccesso, amplificata la cosa se l'assunto non è licenziabile con semplicità, quindi basta "imbucarsi" per aver risolto.
    In usa funziona mediamente diverso e l'assunzione la fa chi si piglia l'assunto che va ad incidere sul rendimento del capo che vede i suoi premi dipendere dalla "saggezza" con cui sceglie e dimensiona la sua forza operativa, in più se qualcuno non quaglia sgomma a semplice richiesta.
    Ciò comporta una situazione molto diversa che con il tempo diventa forma mentis.

    Mo provati qua a proporre ai lavoratori che vogliono riconosciuto il merito di accettare i sistemi meritocratici che implicano scelta selettiva ed eliminazione dei peggiori man mano che i migliori si rendono disponibili.

  7. #37
    I russi non avrebbero mai accettato che un partito comunista occidentale riuscisse in un intento simile come poteva essere il compromesso storico per il semplice fatto se funzionava come presumo avrebbe funzionato sarebbe stata una eclatante dimostrazione che la dittatura sovietica non avrebbe avuto motivo di continuare.
    Il comunismo è una verità, non ha bisogno di sostenibilità, devi aver fede e tanto basta per gli uomini di poca fede c'erano mezzi che te la facevano venire o ti facevano sparire, il che era equivalente e risolveva.
    Gli passavano svariati segrti, quindi avere uomini dentro ad un governo occidentale avrebbe costituito un buon punto a favore, anche per una propaganda di agitazione che se non avrebbe mai visto l'italia oltre cortina sarebbe servita a tenere agitati i corrispettivi dell'altro foronte e tenere gli altri agitati è uno sport sempre piaciuto in certi contesti.

    Ovviamente gli americani non erano imparziali come spettatotori, tuttavia diciamo che operavano con basso profilo dovendo garantirsi una certa "simpatia" comunque sarebbero evolute le cose, non era l'ambiente cileno e anche li senza pinochet che era convinto di operare per il bene della nazione e senza gli errori politici di allende non si sa come si sarebbe messa.
    Non è così semplice fare colpi di stato se non hai all'interno notevoli forze convinte che vengono a chiederti aiuto, aiuto che dai, ma se non te lo chiedono ecco che una invasione esterna difficile da motivare al mondo e su territori significativi non la fai.
    Il colpo di stato nasce e matura all'interno, dall'esterno lo appoggi, anche massicciamente, ma se all'interno non c'è trippa per gatti, l'esterno può pochino.
    E non si riuscì nemmeno a invadere cuba per tale motivo, a panama si garantì l'uso del canale, ma non di più.
    Suez pure non permise molto.
    Ultima modifica di Il gatto; 22-08-2012 a 17:44

  8. #38
    Quote Originariamente inviata da Il gatto Visualizza il messaggio
    A risolvere tale problema ci dovrebbero pensare le regole del gioco che fanno coincidere l'interesse personale con l'interesse del sistema.
    Tanto per rendere l'idea qua le assunzioni le fa il capo del personale e poco gli frega assumere rape che finiscono a far danno altrove, o fare assunzioni in eccesso, amplificata la cosa se l'assunto non è licenziabile con semplicità, quindi basta "imbucarsi" per aver risolto.
    Il capo del personale ha il compito protoccolare dell'assunzione ma non può più di tanto perchè molti casi che riguardano coloro che hanno vinto per "concorso" il così detto posto sicuro sono referenziati da potenti personaggi e il responsabile lo sa eccome lo sa e spesso se hanno un'occhio di riguardo per questi raccomandati anche se sono semplici rape sono facilitati per un supplemento carrieristico. E' più che normale che le cose da noi funzionino in modo mediocre, caso mai ci sono persone sottoposte a dei dirigenti molto discutibili nella loro capacità intellettiva e professionale. Tutte queste pastoie burocratiche oltre che a creare posti di lavoro inutili e dannosi che ostacolano l'iniziativa privata, serve pure a nascondere l'incapacità dirigenziale di diversi personaggi. Ecco quando scrivo che serve un forte scossone all'albero e far cadere i frutti barlacci e marci in modo che i frutti sani possano apportare beneficio alla pianta stessa e conseguentemente chi ne beneficia di essa, cioè i cittadini. La natura insegna gatto per far si che l'albero dia frutti e ottenere dei risultati periodicamente va potato, perchè è il ramo nuovo che produce e non il vecchio. Siamo noi che si va contro natura, la natura nella fattispecie non sbaglia.

  9. #39
    Resta il concetto che chi assume non è lo stesso che si carica del peso assunto.
    E nulla vieterebbe allo stato, se non la plebiscitaria richiesta di beneficenza, di operare privatisticamente e di la ogni amministrazione porta i suoi uomini e se perde le elezioni vanno via tutti gli amministratori e pure gli impiegati di loro fiducia.
    L'italiano lo accetterebbe un meccanismo simile per se oltre che per i politici?

    Il sistema meritocratico falcia più in basso che in alto perchè un lavoratore vulgaris non differisce molto da un'altro e basta poco per fare merito maggiore e far venir voglia di cambiare pedone, tanto ce ne sono tanti, con re e regine serve andare più cauti.
    Tutti vogliono il riconoscimento del merito, ma da certe valutazioni esce che il nostro sistema funzionerebbe di più e meglio impiegando un terzo degli attuali addetti, questa carneficina sarebbe il primo risultato dell'applicazione di tale sistema dove è merito anche dimensionarsi secondo il fabbisogno produttivo e non secondo il bisogno di reddito degli esuberi.
    E va da se che se carichi zavorra non fai grande differenza se a far peso è rame o oro, tanto a te solo la massa peso, definita dai valori ideali, ti serve e non il valore della zavorra che non sapresti che fargli fare e ti deve costare solo poco.

  10. #40
    Mandrappone L'avatar di Mulligan
    Registrato dal
    20/07/11
    residenza
    Milano
    Messaggi
    741
    Quote Originariamente inviata da Il cavaliere nero Visualizza il messaggio
    Senti,cosa inutile,ti sei permesso ma non ti permettere mai più di nominare mia moglie,capito,diversamente intelligente?
    senti, coglioncello sposato per carità femminile e pietà divina, poni delle domande serie senza pontificare e ti darò il mio rispetto.
    [CENTER][COLOR=#ff0000][FONT=palatino linotype][SIZE=3][B][QUOTE=terra;1379612]la cosa semplice

  11. #41
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Registrato dal
    17/07/06
    residenza
    Empoli
    Messaggi
    44,090
    Quote Originariamente inviata da Durante Visualizza il messaggio
    La riuscita di questa unione come sappiamo dipende se riusciranno a superare i personalismi e le correnti partitiche dell'ex Margherita e dell' ex P.D.S. e se verrà tenuto conto delle necessità primarie che ha estremamente bisogno il mondo del lavoro e nel sociale e soprattutto se riusciranno a far si che le pastoie burocratiche siano più leggere e questo dipende da un solo fattore, abbandonare nel limite del possibile il clientelismo che è talmente dannoso da equipararlo ad un tumore con vaste metastasi che uccide lo sfortunato portatore. Non so se riusciranno. Io mi misuro con un semplice parametro: La nostra esistenza è talmente breve che a volte non riusciamo nemmeno a vedere i risultati delle nostre scelte, quindi quello che c'è da tenere conto è che il nostro avido comportamento ha un peso maggiore del nostro labile ciclo biologico. Non desidero dichiararmi pessimista ma un'ottimista informato, è un modo come un'altro per rimandere con i piedi per terra.
    Dài allora, aspetta a votare Grillo. E continua a lavorare perchè il processo che hai cosi' ben spiegato....possa andare a buon fine!
    amate i vostri nemici

  12. #42
    Non lo hanno fatto in 50 anni, mo non si sa per quale ragione in una situazione un tantinello critica dove chi arretra muore ci dovrebbero riuscire in qualche mese?

    E poi è con questi che ci si unisce vicini vicini

    In nome del Popolo Italiano

    LA CORTE DEI CONTI

    SENTENZA

    appello iscritto al n. 13071 del registro di segreteria, proposto da Francesco Rutelli, rappresentato e difeso dall'avv. Giuseppe Guarino, con domicilio eletto presso il di lui studio in Roma, al n. 3 della piazza Borghese;
    PREMESSO IN FATTO

    Con l'impugnata sentenza, gli appellanti sono stati condannati a pagare al Comune di Roma somme diverse, complessivamente ammontanti a lire 2.238.664.265, oltre a rivalutazione ed interessi legali, in risarcimento dei danni arrecatigli per avere esso Comune dovuto corrispondere compensi di varia entità a collaboratori o consulenti esterni, ai quali i relativi incarichi erano stati conferiti con delibere od ordinanze, la cui adozione è stata poi ritenuta illecita dal primo giudice, con conseguente condanna a carico degli amministratori che le avevano adottate o avevano concorso ad adottarle, e dei funzionari che avevano espresso pareri di legittimità o regolarità al riguardo.

    CONDANNA i suddetti appellanti a pagare a favore del Comune di Roma le somme seguenti:
    · Piero Sandulli: lire 69.014.876, pari ad € 35.643;

    · Renzo Lusetti: lire 36.321.012, pari ad € 18.758;

    · Giovanni Borgna: lire 41.500.000, pari ad € 21.432;

    · Francesco Rutelli: lire 47.200.000, pari ad € 24.376;

    · Esterino Montino: lire 30.086.579, pari ad € 15.538;

    · Sandro Del Fattore: lire 6.400.000, pari ad € 3.305;

    · Claudio Minelli: lire 81.900.000, pari ad € 42.297;

    · Francesco Carducci Artenisio: lire 17.527.952, pari ad € 9.052;

    · Loredana De Petris: lire 28.131.000, pari ad € 14.528;

    · Amedeo Piva: lire 46.424.276, pari ad € 23.976;

    · Domenico Cecchini: lire 60.036.752, pari ad € 31.006;

    · Stefania Biolchi: lire 6.400.000, pari ad € 3.305;

    · Linda Lanzillotta: lire 55.844.400, pari ad € 28.841;

    · Walter Tocci: lire 94.159.776, pari ad € 48.629;

    RESPINGE
    gli appelli proposti avverso la medesima sentenza da Pietro Barrera, Vincenzo Gagliani Caputo, Fiorella Farinelli e Alberto Fenu, i quali rimangono per l’effetto CONDANNATI a pagare al Comune di Roma le seguenti somme:

    · Pietro Barrera: lire 3.636.363, pari ad € 1.878;

    · Vincenzo Gagliani Caputo: lire 15.071.868, pari ad € 7.783;

    · Fiorella Farinelli: lire 33.670.201, pari ad € 17.389;

    · Alberto Fenu: lire 1.111.111, pari ad € 573.

    http://bddweb.corteconti.it/bdddacce...ta&sze=SECONDA APPELLO&numPagina=

    Vicini vicini

    Però è evidente come, a fronte dei principi dichiarati, sempre su questi converge il voto di chi a quei principi fa riferimento non offrendoglisi altro, ciò forma lo zoccolo duro delle varie aree, zoccoli che per essere scardinati debbono per forza essere riproposti da altri soggetti, si spera noti e profondamente radiografati nel pubblico, nel privato e con le sonde cerebrali a raggi gamma che passano meglio.

    E questa gente, che si dichiara moralmente superiore, ha approvato i tagli contro pensioni e stipendi, quindi perchè li si dovrebbe votare anche se alla campagna elettorale venissero, come verranno, a giurare e spergiurare che non lo volevano fare, ma hanno dovuto cedere alla violenza soverchiante, concludendo con un ennesimo vota-me che dopo ve li ridò io i vostri stipendi e le vostre pensioni
    Ultima modifica di Il gatto; 26-08-2012 a 10:41

  13. #43
    Quote Originariamente inviata da conogelato Visualizza il messaggio
    Dài allora, aspetta a votare Grillo. E continua a lavorare perchè il processo che hai cosi' ben spiegato....possa andare a buon fine!
    Caro amico Cono non credere che le scelte che facciamo siano esenti da sofferenze e quindi da conflittualità interiori. Dimmi te con che animo voto il P.D. dopo di che a maggior ragione ho letto il post del ben informato gatto. Sono cosciente che chi critica il P.D. non hanno tutte mle carte in regola ma non perchè dovrebbero essere gli esclusivisti onesti ma per il semplice fatto che la perfezione non fa parte del nostro mondo, però ci sono le differenze. Ti dirò Cono se alcune persone onestamente capaci con tutti i limiti che abbiamo noi umani avessero qualche parola in capitolo nelle scelte direttive del partito sarebbe già un'altro discorso con cui ci si potrebbe confrontare e creare una dialettica seguita da dei fatti interessanti con i cittadini. Non mi sembra però che si stia andando in questa direzione, i ceti più deboli stanno languendo e credimi conosco famiglie che da alcuni anni non conciliano il desinare con la cena e Monti che è sostenuto sfortunatamente dal P.D. e con il suo sostegno passato, presente e futuro non hanno altro che peggiorato la qualità della vita di milioni di persone, ma non per vivere ma per sopravvivere. Non si può più stare a fare dei semplici osservatori, la mia coscienza non me lo permette.

  14. #44
    Qualcuno ha detto che la politica è l'arte del possibile, non del giusto, specifico io e il possibile è qello che esce fra forze che si contendono il poco che c'è, difficile che si ottengano miracoli.
    Alla base della politica ci stanno le forze e i meccanismi parlamentari le simbolizzano e non le realizzano, ciò funziona finchè una forza reale ottiene soddisfazione e allora si adatta alla rappresentanza, ma se si crea un contrasto fra rappresentanza e forza reale questa scende sul campo con la sua forza reale e si piglia più di quello che vuole.

    Es i contratti di lavoro precari non si risolvono non perchè il politico ti vuole male, ma perchè puoi fare una legge bellissima, ma, se tale legge non piace al datore di lavoro, quello non assume nessuno e, pur avendo una legge del lavoro bellissima, hai perso anzichè guadagnato come ci si sarebbe creduto prima.
    Obblighi le assunzioni e quello chiude la fabbrica, gli sequestri la fabbrica e ti ritrovi con la gestione politica della produzione e la fuga di tutti gli altri con un disastro economico da gestire.

  15. #45
    O.T. Rispondo in questa discussione aperta da me e rivolta a cono e tutti. Scusatemi tanto se non parteciperò per un periodo alle vostre interessantissime argomentazioni. Sto soffrendo di un rarissimo caso di Nausea Reattiva per le dichiarazioni dei politici sui mass media

    Il medico mi ha vietato categoricamente di seguire la politica e suoi derivati.

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •